lunedì 27 febbraio 2012

Lista della spesa e un primo programmato

Come preparate la lista della spesa settimanale?
Fate il giro della casa con carta e penna curiosando in tutti gli armadietti ciò che manca
oppure
girovagate per le corsie del supermercato scervellandovi per ricordare se in dispensa avete le olive nere o verdi?

Dopo anni di acquisti random ho deciso da qualche settimana di optare per la lista della spesa settimanale,
cioè preparo a casa diligentemente il menu settimanale e di conseguenza la lista della spesa.
Ne ha tratto vantaggio:
il portafoglio prima di tutto perchè ho evitato sprechi e dimenticanze di prodotti in scadenza,
varietà ed equilibrio nutrizionale poi,
tempi ridotti trascorsi al supermercato a seguire,
evito ogni giorno in dilemma ansiogeno
"oddio e stasera che faccio per cena???",
e infine l'aspetto più divertente...

per variare il menu , assecondare la mia voglia di cucinare del momento e
smaltire le ricette volanti accumulate nel corso di una vita
(ho ritrovato delle ricette di Poochie :°])
ogni settimana prelevo dalla mensola in cucina qualche libro, rivista o la scatola con i ritagli,
sfoglio accuratamente,
e in base alle "voglie", alle richieste del consorte e alla stagione
selezione delle ricette da programmare per i 7 giorni successivi.

In questo modo riesco a preparare dei piatti che altrimenti non cucinerei mai
per mancanza di occasioni o ingredienti disponibili in frigorigero,
memorizzo nel mio archivio digitale le ricette che ci sono piaciute e che meritano di essere ripresentate,
e scarto quelle che so per certo che non cucinerei mai, mai, mai
(lo stufato con 6 ore di cottura??? i fegatini???).

Ecco:
le mi ultime parole famose di qualche post fa sono state
"non vi presenterò mai un primo piatto perchè non è nello spirito di questo blog e nel mio dna"...
in effetti mantengo salda la mia opinione ma il primo
cucinato ieri merita davvero di essere condiviso.
Ve lo presento nella variante assaggio a conclusione di un aperitivo o un buffet.
Mi piace questa opzione:
se ricordate avevo inserito un primo piatto molto semplice ma d'effetto in uno dei primi post del blog (spaghetti cacao amaro e olio extravergine d'oliva) a conclusione di un aperitivo cenato,
e i miei ospiti erano rimasti piacevolmente colpiti sia dalla presentazione che dalla ricetta.

SPAGHETTI DI FARRO CON PANCETTA, NOCI E ROSMARINO


Ingredienti per 4 persone:
400g di pasta di spaghetti di farro
2 rametti di rosmarino
50g di noci
130g di pancetta
350g polpa di pomodoro
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
parmigiano reggiano grattugiato
sale, pepe

Preparazione:
Tritare le noci finemente.
Tritare la pancetta (anche se a dadini).
Tritare il rosmarino (facoltativo).
Mettere tutto in una pentola antiaderente con 2 cucchiai di olio e fare insaporire finchè la pancetta inizia a dorare.
Bagnare con il vino e lasciare evaporare.
Aggiungere la polpa di pomodoro, regolare di sale, profumare con il pepe e far cuocere coperto a fiamma bassa per 15-20'.
Cuocere la pasta al dente,
scolarla e condirla con il sugo e il parmigiano.


Fonte: Sale&Pepe - febbraio 2008

Vi immaginate lo sguardo di mio marito quando gli ho presentato come pranzo questa porzione???


Non sono riuscita a restare seria più di qualche secondo...
poi ho recuperato velocmente gli altri 280g di pasta...
noi andiamo a 3hg di pasta in 2!!!
;-)








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...