mercoledì 21 settembre 2011

Benedetta perchè hai traslocato???

Benedetta quante cenette hai salvato nella mia casetta! Quante cenette sono iniziate con l'idea di una pasta in bianco (che ogni tanto ci sta!) e sono terminate con i tuoi manicaretti nel piatto confezionati nello stesso tempo di preparazione?!?! Ovviamente sto parlando di Benedetta Parodi e il suo COTTO E MANGIATO... chi non ne ha mai sentito parlare alzi la mano! L'anno scorso per Natale ho regalato alle mie amiche i suoi libri  COTTO E MANGIATO  e BENVENUTI NELLA MIA CUCINA e vi devo confessare che ho impiegato non pochi giorni a preparare i pacchetti da mettere sotto l'albero perchè tutte le volte che prendevo libro, carta regalo e nastro me ne stavo incantata a leggerne le pagine stando attenda a non sgualcirle... finchè non mi sono decisa a comprarli anche x me! Chi non aveva, anche solo per curiosità, meno di 5 minuti per seguirla e tenere il suo passo nella preparazione delle ricette tra le sue mura di casa, le sue pentole appese, tra i disegni dei suoi bimbi e il mazzo di fiori finti, le pirofile antiaderenti graffiate e il suo minipimer (penso sia la seconda donna in Italia, dopo mia madre, ad avere solo il minipimer e non un robot da cucina!) e il bimbo che ogni tanto faceva capolino dal bancone! E ORA DOVE SEI BENEDETTA??? L'altro ieri ho seguito il nuovo programma su La7... sinceramente non ricordo nemmeno il nome... e tra un cucchiaino e l'altro di pappa alla mia bimba (l'unica eccezione al pasto senza tv!) sono riuscita a seguire solo in parte i quasi 50 minuti di trasmissione... in una cucina fredda e strutturata ad hoc, il campanello che suonava per ricevere ospiti stile PORTA A PORTA e l'intervento di esperti nella preparazione del centrotavola con le barchette galleggianti fatte con il gusci di noce... ma Benedetta perchè hai traslocato??? Sigh!!!

domenica 18 settembre 2011

Torta al cioccolato & c.

Questa è una ricetta da declinare in mille varianti secondo la vostra fantasia...ormai la considero la MIA ricetta di torta al cioccolato (ottenuta modificando l'originale) e ogni volta che devo fare un esperimento partendo dalla preparazione base di una torta vado a recuperare la ricetta di questa perchè è rapida, di sicura riuscita e veramente ottima!
La ricetta originale deriva da una raccolta di SALE&PEPE di qualche anno fa, e veniva proposta nella variante BROWNIES con amarene sciroppate (che non ho mai usato perchè non sono di mio gusto):

Ingredienti:
150g cioccolato fondente
125g burro
100g zucchero di canna
100g farina
mezzo cucchiaino lievito in polvere per dolci
2 uova piccole
sale

Preparazione:
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro.
Sbattere le uova con lo zucchero di canna, incorporarvi farina setacciata con il lievito, un pizzico di sale e il cioccolato fuso insieme al burro.
Versare l'impasto nella teglia ricoperta con carta da forno bagnata e strizzata..
Livellare il composto con una spatola.
Cuocere a 190° per 15-20'.

Ho provato la variante torta rotonda classica, brownies (teglia quadrata e tagliata poi a quadrotti), ho aggiunto noci e nocciole, l'ho usato come impasto per cupcake con frosting e l'ho usata come base per i cake pops ricoperti di cioccolato bianco...insomma successo assicurato! Da provare!
PS: non dimenticate il pizzico di sale!!!

giovedì 1 settembre 2011

Creativando dopo cena...pasta di zucchero e cake pops

Tra un mese sarà il compleanno della mia bimba...lo vedo un po' come un test, un esame da superare (con me stessa)..finalmente organizzo la festa per la MIA bambina! Così da qualche giorno ho iniziato a pensare all'organizzazione...chi, come, dove, cosa...insomma tutto ciò che riguarda una festa di compleanno stille Pasticcioneria! Ho iniziato a navigare su internet alla ricerca, ancora una volta, della ricetta magica per la pasta di zucchero...eh si...perchè dall'inverno scorso sto tentando di realizzarla, ho addirittura inviato mio marito nelle farmacie di mezza città a recuperare il glucosio perchè le ricette che avevo trovato lo richiedevano espressamente...per poi scoprire che nella mia città, troppo piccola, non sanno nemmeno cosa sia il glucosio liquido alimentare! Finchè dopo numerosi e vani tentativi, e pasta che assomigliava più a chewingum sparsa per la cucina, ho abbandonato l'idea per qualche mese. Ma l'altra sera...non solo ho trovato La ricetta a base di miele, mi sono anche imbattuta nell'ultima trovata americana in fatto di dolci...i CAKE POPS! Troppo belli, troppo eleganti e soprattutto monoporzione (la mia passione!). 
E stasera mi sono buttata:  la palla di pasta di zucchero è nella dispensa a riposare per qualche ora, in attesa di provare a realizzare qualche decorazione, e i cake pops sono in frigorifero a solidificare, ma sono già stati testati e hanno superato l'esame a pieni voti!



Ora dovrò fare qualche altra prova e capire soprattutto come presentarli. Stasera li ho realizzati seguendo la ricetta più semplice che ho trovato (petitchef.it) ma dovevo personalizzarli in qualche modo...gli stuzzicadenti non mi piacevano e soprattutto potrebbero essere pericolosi visto che alla festa ci saranno anche dei bambini, così ho provato ad utilizzare le cannucce rigide colorate...che ne dite???

PASTA DI ZUCCHERO (senza glucosio)
Ingredienti:
450g zucchero a velo
30g acqua (e colorante liquido)
50g miele
2 fogli 1/2 colla di pesce

Preparazione:
Mettere a bagno la gelatina nei 30g di acqua per 10'.
Trascorso questo tempo mettere la colla di pesce con l'acqua nella quale è immersa + il miele in un pentolino e fare sciogliere a bagnomaria.
Setacciare lo zucchero a velo direttamente nel mixer.
Una volta che il composto colla di pesce+miele si è sciolto unirlo allo zucchero ed impastare fino ad ottenere una palla abbastanza morbida.
Estrarre dal mixer.
Se il composto risultasse appiccicoso impastare manualmente aggiungendo un po' di zucchero a velo.
Avvolgere il composto nella pellicola trasaprente o ancora meglio nella busta dello zucchero a velo (quella Paneangeli) e lasciare riposare qualche ora prima di utilizzarla.

CAKE POPS
Premessa: per provare l'esperimento ho seguito la versione più semplice trovata sul web, addirittura semplificandola. Una volta capito il procedimento ci si può sbizzarrire con le varianti!

Ingredienti:
una torta morbida (cioccolato o vaniglia o yogurt...)
panna liquida fresca
cioccolato (fondente, latte, bianco secondo i vostri gusti)
decorazioni

Preparazione:
Sbriciolare la torta con le dita.
Aggiungere alle briciole della panna liquida, poca per volta, fino ad ottenere un composto umido e lavorabile.
Formare delle piccole palle (piccole mi raccomando...della dimensione di una noce circa).
Infilzare ogni palla in un bastoncino (quelli per spiedini o cannucce o se preferite anche quelli di plastica colorata che si usano per gli aperitivi) e riporli a solidificare in frigorifero per almeno un'ora, o in freezer per  15' circa.
Fare sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria.
Intingere ogni pallina nel cioccolato fuso, facendo poi colare bene quello in eccesso
(se le palline sono troppo grandi rischiano di diventare pesanti una volta avvolte nel cioccolato e di conseguenza il bastoncino non regge il peso).
Farle riposare ancora in frigorifero finchè il cioccolato non è solido.
Sciogliere il cioccolato bianco o cioccolato al latte e utilizzarlo per decorare, con codette di zucchero, cocco  e ciò che la fantasia vi suggerisce.
Potete invertire la tipologia di cioccolato secondo i vostri gusti.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...